Mission


Il C.E.A. (Centro di Educazione Ambientale) viene fondato a Niscemi nel dicembre del 1995 ad opera di un gruppo di ambientalisti, in gran parte insegnanti, con l’obiettivo di porre all’attenzione della comunità locale i problemi della tutela e della salvaguardia ambientale e, nel contempo, indirizzare ogni sforzo nel campo dell’educazione dei ragazzi della Scuola dell’obbligo.

Un obiettivo principale dell’associazione è rappresentato dalla realizzazione di un Museo Didattico di Storia Naturale, incentrato sul comprensorio della Bassa Provincia Nissena e rivolto a tutti i cittadini, al fine di creare una nuova coscienza ambientale tramite la conoscenza del territorio e la individuazione dei suoi valori naturalistici. Assieme alla suddetta struttura, il CEA ha fin dall’inizio promosso un turismo scolastico alternativo, formativo e rispettoso dell’ambiente, che coniuga il divertimento dato dall’escursione in un ambiente naturale all’acquisizione di conoscenze scientifiche e la creazione di una coscienza ecologica.

Il CEA di Niscemi spende molte energie nella tutela del territorio e del patrimonio paesaggistico, naturalistico e monumentale, realizzando e gestendo progetti educativi di utilità sociale, come in passato aule verdi, sentieri natura autoguidati, promuovendo interventi di restauro ambientale e quant’altro attinente al miglioramento della qualità dell’ambiente e alla sua protezione.

Il lavoro e l’osservazione attenta e costante sul campo da parte dei soci hanno ampliato, nel corso degli anni, il quadro delle nozioni ecologiche, floristiche e faunistiche del comprensorio gravitante attorno alla Piana di Gela; ciò ha permesso ai soci dell’Associazione di collaborare alla stesura di numerosi lavori divulgativi spesso editi in proprio per mancanza di fondi, dapprima con il giornale divulgativo Ammon e poi con volumetti e opuscoli di approfondimento sulle tematiche della sostenibilità, con particolare riguardo nei confronti della fauna e della flora locale.

Il C.E.A. favorisce la collaborazione con altre associazioni, musei, cooperative e pubbliche istituzioni nazionali ed estere, aventi finalità di animazione di una cultura ambientale, prestando a titolo gratuito la propria opera e le proprie competenze ad associazioni, enti, scuole o pubbliche istituzioni che ne facciano richiesta.